Red Foxes Roma

I Red Foxes nascono da un’dea di Davide Garzia e suo fratello Stefano che, ancora bambini, avevano creato una squadretta di baseball di bambini del quartiere, in quello che ora è il campo di via Galba.

La squadra si chiamava Wizards, l’idea era venuta loro, essendo grandi fan di Ozzie Smith e del baseball che, ai tempi, si vedeva su italia 1.

Era una situazione molto in stile Peanuts, in 2 anni, giocarono solo una partita contro una squadra di mormoni americani, conosciuti per caso.

Crescendo, i due fratelli  hanno giocato con la Lazio (ai tempi di Giulio Glorioso e Gianfranco Zinno). “Zinno è stato per noi un grande maestro” dichiara Davide in un intervista a Baseballmania. Tanti anni dopo aver smesso di giocare, Davide Garzia fu chiamato per una partita a softball a villa Pamphilj. Nessuno sapeva giocare, ma c’era il grande Gianni Sbarra che lanciava per tutti ed armonizzava i livelli di gioco. Fu quella occasione a far scattare la scintilla e la voglia di ricominciare a giocare.
Dopo un anno di transizione in un’altra squadra amatoriale, Davide e Stefano decidono di fondare la propria squadra, con uno spirito diverso. Amatoriale, ma con un progetto di più ampio respiro e sviluppo”. Nascono i “Red Foxes”.

Oggi si definiscono “una squadra orgogliosamente mista e multietnica in cui chiunque, che abbia già giocato o meno, può fare la propria parte”. Una media di 50 tesserati l’anno, tante attività collaterali, e un forte senso di appartenenza.

Una squadra itinerante, forse la realtà amatoriale italiana ad aver compiuto più chilometri in giro per l’Italia alla ricerca di sfide nuove. Sicuramente innovatori: Sono tra le prime realtà ad aver creduto nello Slow Pitch e nella sua versione “maschile” del softball “Fast Pitch”.  Sono guidati da Coach Giuseppe Bataloni che, oltre alle indubbie conoscenze tecniche, è sicuramente un innovatore. Giuseppe sta cercando di snellire i tempi morti del nostro sport cercando di creare una versione che abbia più appeal e riesca ad avvicinare più persone al nostro sport.

Hanno accettato la sfida della Lega del Mare di buon grado, con tanta voglia di incontrare nuove e vecchie realtà presenti nel Sud Italia.